PARLARE FUTURO CON ANDREA SCANZI

Pubblicato il 15 dicembre 2020 • Comunicati Stampa

Parlare del futuro quando il presente stesso è un fermo immagine sull'incerto, su promesse di guarigione e miscredenza nella capacità umana di giudizio critico, sembra un'assurdità più che una necessità di questa bizzarra epoca moderna. Ma davvero in un tempo in cui la necessità prevale sul buonsenso, il bene comune formato app sul pericoloso confronto aperto, l'assurdo può essere la chiave per aprire la prospettiva del pensiero critico. Questa, per lo meno è la pazza scommessa che la rassegna Parlare Futuro ha fatto per il 2020, nel bel mezzo della seconda ondata della pandemia più pericolosa degli ultimi cento anni. Noli me tangere, queste le parole chiave evangeliche che la direttrice artistica Oriana Salvucci ha scelto come fil rouge d'Arianna per parlare di futuro al pubblico marchigiano. “Non mi toccare”, di f
Leggi